1º gennaio – 30 giugno 2021: Presidenza portoghese del Consiglio dell’UE

| 11 Gennaio 2021

Dal 1º gennaio 2021 la presidenza del Consiglio dell’UE è detenuta dal Portogallo, che la eserciterà fino al 30 giugno.

La presidenza del Consiglio è esercitata a turno dagli Stati membri dell’UE ogni sei mesi. Gli Stati membri che esercitano la presidenza collaborano strettamente a gruppi di tre, chiamati “trio”. Il trio di presidenza attuale è formato dalla presidenza tedesca, da quella portoghese e da quella slovena.

Le priorità della presidenza portoghese sono ispirate al suo motto: “Tempo di agire: per una ripresa equa, verde e digitale”.

Il programma della presidenza si concentra su cinque settori principali, che sono in linea con gli obiettivi dell’agenda strategica dell’UE:

  • rafforzare la resilienza dell’Europa
  • promuovere la fiducia nel modello sociale europeo
  • promuovere una ripresa sostenibile
  • accelerare una transizione digitale equa e inclusiva
  • riaffermare il ruolo dell’UE nel mondo, facendo in modo che sia basato sull’apertura e sul multilateralismo

La presidenza portoghese del Consiglio dell’UE si concentrerà sugli sforzi volti a consentire all’UE di superare la pandemia di COVID-19 e promuoverà una visione dell’UE innovativa, rivolta al futuro e fondata sui valori comuni della solidarietà, della convergenza e della coesione.

Per ulteriori informazioni: https://www.2021portugal.eu/en

FONTE (Eurodesk)

Category: Novità dall'UE

Comments are closed.