Agenda 2022 del Parlamento europeo: questioni digitali, transizione ecologica, salute

| 7 Gennaio 2022

Questioni digitali, salute pubblica e la strada verso la neutralità climatica sono tra i principali temi dell’agenda del Parlamento europeo per il 2022.

Conferenza sul futuro dell’Europa

Gli europarlamentari prenderanno attivamente parte alla Conferenza sul Futuro dell’Europa che mira a dare a tutti i cittadini europei la possibilità di dire la loro su come l’UE dovrebbe cambiare. Nella prima metà del 2022 la Conferenza dovrebbe giungere alle sue conclusioni, basate sulle raccomandazioni dei partecipanti.

Trasformazione digitale

Il Parlamento continuerà a lavorare sulla Legge sui servizi digitali e sulla Legge sui mercati digitali che mirano a proteggere i diritti degli utenti online, nonché a porre fine alle pratiche scorrette delle grandi piattaforme digitali. Il voto del Parlamento sulla Legge sui servizi digitali è atteso all’inizio del 2022, mentre i negoziati con gli Stati UE sulla Legge sui mercati digitali dovrebbero avere inizio nella prima metà dell’anno.

Gli europarlamentari inoltre definiranno la loro posizione sul Regolamento sull’Intelligenza Artificiale (IA) proposto dalla Commissione nell’aprile 2021. Il Parlamento ha chiesto un quadro giuridico comprensivo di tutte le tecnologie IA che rafforzeranno l’economia europea, proteggendo allo stesso tempo i diritti fondamentali.

La commissione speciale sull’intelligenza artificiale del Parlamento presenterà le sue raccomandazioni su come affrontare le sfide poste dal lancio delle nuove tecnologie.

Il prossimo anno, il Parlamento conta di adottare una normativa che renderà il cavo USB-C lo standard comune per la ricarica di smartphone e altri dispositivi mobili. Qualora gli europarlamentari raggiungessero un accordo con i governi europei, le regole potrebbero entrare in vigore nel 2024.

I negoziatori del Parlamento cercheranno un accordo con il Consiglio su una serie di dossier sulla finanza digitale, comprese le norme sugli asset crittografici, che mirano a sostenere l’innovazione e l’adozione di nuove tecnologie nella finanza, proteggendo al contempo consumatori e investitori.

Scopri di più su come il Parlamento vuole dare forma alla trasformazione digitale nell’UE.

Salute

Tra le continue preoccupazioni per il Covid-19, gli europarlamentari sono pronti a rafforzare l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) con l’obiettivo di aumentare la trasparenza sugli studi clinici durante un’emergenza sanitaria pubblica e affrontare meglio la carenza di medicinali e dispositivi medici.

All’inizio di quest’anno, il Parlamento adotterà anche la relazione finale della sua commissione speciale sulla lotta contro il cancro, contenente delle raccomandazioni su come sostenere meglio la ricerca e la prevenzione del cancro e rafforzare i sistemi sanitari europei.

Raggiungere la neutralità carbonica

Gli obiettivi di riduzione delle emissioni, l’uso di energie rinnovabili e di combustibili sostenibili contribuiranno tutti a far raggiungere all’UE la neutralità del carbonio entro il 2050. Fanno parte del pacchetto di documenti legislativi Fit for 55 della Commissione che sarà discusso e votato durante il 2022.

Batterie sostenibili

Si prevede che l’uso delle batterie aumenterà notevolmente nei prossimi anni, dal momento che esse sono fondamentali per soddisfare la domanda di mobilità elettrica e per passare alle energie rinnovabili. Nell’ambito del nuovo piano d’azione per l’economia circolare e della Strategia industriale europea, il Parlamento lavorerà su regole per la produzione, l’applicazione e la gestione dei rifiuti sostenibili di tutte le batterie immesse sul mercato dell’UE.

Salari minimi equi

Il Parlamento è pronto ad avviare nei prossimi mesi i colloqui sulle norme per salari minimi equi in tutti i paesi dell’UE. A novembre, gli eurodeputati hanno accolto con favore la proposta della Commissione europea e hanno adottato la propria posizione per negoziare con gli Stati membri.

Anche la riduzione del divario retributivo di genere è una priorità per il Parlamento. A febbraio, gli europarlamentari stabiliranno la propria posizione su una normativa per la trasparenza salariale. Gli eurodeputati ritengono che costringere le grandi aziende a divulgare maggiori informazioni sulla retribuzione dei propri dipendenti possa essere uno strumento utile per muoversi verso la parità di retribuzione per uomini e donne che svolgono lo stesso lavoro.

Piani di ripresa

Gli europarlamentari continueranno a tenere riunioni con la Commissione per esaminare i progressi dei piani di ripresa e assicurarsi che il denaro dato in prestito a livello europeo sia speso in modo appropriato negli Stati membri.

Migrazione

Gli eurodeputati della commissione per le libertà civili hanno lavorato per migliorare la proposta della Commissione del settembre 2020 su un nuovo patto sulla migrazione e l’asilo che cerca di armonizzare le politiche in materia di migrazione, asilo, integrazione e gestione delle frontiere in tutta l’UE.

Due relazioni sulla condivisione dell’onere della gestione delle domande di asilo all’interno dell’UE e delle procedure alle frontiere esterne dovrebbero essere presentate in plenaria in primavera.

Elezione del Presidente del Parlamento

Dal momento che il Parlamento sta per giungere alla metà della legislatura, nel gennaio 2022 gli eurodeputati voteranno per eleggere il Presidente e i Vicepresidenti per i prossimi due anni e mezzo.

Commissioni speciali

Oltre alle commissioni sull’IA e sulla lotta al cancro, altri due commissioni stanno ultimando i loro lavori. La commissione d’inchiesta sulla protezione del trasporto animale ha approvato la sua relazione a dicembre e  verrà esaminata in plenaria all’inizio dell’anno. La commissione speciale sulle ingerenze straniere dovrebbe proporre in primavera misure per contrastare la disinformazione e altri tentativi contro la democrazia europea.

Anno europeo dei giovani

Il 2022 sarà l’Anno europeo dei giovani. Il Parlamento sta contribuendo nel definire il programma delle attività dell’anno e ha chiesto che anche i giovani vengano coinvolti.

 

FONTE

Tags: , , , ,

Category: Ecologia, Estero, InformaGiovani, Novità dall'UE

Comments are closed.