Il Fiume si racconta

| 2 Ottobre 2020

Il Tagliamento è un gran bel fiume. Sfruttato, anche minacciato: eppure scorre ancora, ricco di geodiversità e biodiversità, segnato da un paesaggio che cambia lungo il corso di 178 km. Molti lo studiano, altri lo frequentano, altri ancora lo documentano come ha fatto il fotografo Eugenio Novajra, che per mesi ha percorso tutta l’asta fluviale, scegliendo di utilizzare la ripresa aerea, la cosiddetta visione a “volo di uccello”, che rivela e descrive meglio di altre l’ampio letto del Tagliamento con i suoi canali intrecciati, sempre uguale ma sempre diverso.

Le foto straordinarie, scattate da Novajra con il drone, verranno esposte nella sede prestigiosa del Castello Savorgnan di Artegna dal 9 ottobre al 15 novembre, su iniziativa dell’Ecomuseo delle Acque e del CeVI – Centro di Volontariato Internazionale, in collaborazione con il Comune di Artegna. Il titolo della mostra “Tiliment, il Fiume si racconta” è indicativo: è come se il fiume friulano per antonomasia (da cui la F maiuscola) parlasse di sé, mostrando in successione i rami dell’alveo, le scarpate, i meandri, ma anche le opere di presa, i prelievi, le escavazioni che segnano il suo percorso.

All’inaugurazione della mostra e dei video con le interviste ai frequentatori del fiume (per lavoro o per diletto), in programma venerdì 9 ottobre alle ore 17 ad Artegna, interverranno: Furio Finocchiaro, geologo e docente dell’Università degli Studi di Trieste; Angelo Floramo, medievista per formazione, insegnante e consulente culturale; Elisa Cozzarini, giornalista ambientale e scrittrice.

Per partecipare all’inaugurazione e visitare la mostra è necessario iscriversi inviando una mail a info@castellodiartegna.it o telefonando al numero 328 302 0682. La mostra resterà aperta nei seguenti orari: venerdì 15-18.30; sabato e domenica 10-12.30 e 15-18.30.

FONTE

Category: Curiosità, Eventi

Comments are closed.