Risposta al coronavirus: rendere i mercati dei capitali funzionali alla ripresa europea

| 29 Luglio 2020

Nell’ambito della sua strategia generale per la ripresa dalla crisi del coronavirus, la Commissione europea ha adottato oggi un pacchetto per i mercati dei capitali. Il 28 aprile scorso la Commissione aveva già proposto un pacchetto per il settore bancario volto ad agevolare l’erogazione di prestiti bancari a famiglie e imprese in tutta l’UE. Grazie alle misure odierne, per i mercati dei capitali sarà più facile aiutare le imprese europee a superare la crisi. Il pacchetto propone modifiche mirate alle norme che regolano i mercati dei capitali, che promuoveranno maggiori investimenti nell’economia, consentiranno una rapida ricapitalizzazione delle imprese e accresceranno la capacità delle banche di finanziare la ripresa.

Valdis Dombrovskis, Vicepresidente esecutivo per Un’economia al servizio delle persone, ha dichiarato: “Continuiamo a lavorare per sostenere i cittadini e le imprese dell’UE durante la crisi del coronavirus e la ripresa successiva. Aiutare le imprese a raccogliere capitali sui mercati pubblici è un modo. Le modifiche mirate annunciate oggi renderanno più facile per le nostre imprese ottenere i finanziamenti di cui hanno bisogno e investire nell’economia. I mercati dei capitali sono vitali per la ripresa in quanto il finanziamento pubblico da solo non sarà sufficiente per rilanciare le nostre economie. A settembre presenteremo un piano d’azione per l’Unione dei mercati dei capitali di più ampia portata.

Il pacchetto contiene adeguamenti mirati del regolamento sul prospetto, della direttiva MiFID II e delle norme sulla cartolarizzazione. Tutte le modifiche sono al centro del progetto dell’Unione dei mercati dei capitali che mira a migliorare l’integrazione dei mercati nazionali dei capitali e ad assicurare la parità di accesso agli investimenti e alle opportunità di finanziamento in tutta l’UE.

Continua a leggere cliccando qui. (FONTE)

Category: Novità dall'UE

Comments are closed.