Volontariato Europeo in Nigeria

| 27 Luglio 2021

CAFSO WRAG è un’organizzazione umanitaria, no profit, fondata in Nigeria nel 1994. Il fine ultimo delle sue attività è quello di combattere le diseguaglianze presenti nella società e promuovere i diritti economici e sociali verso uno sviluppo che sia sostenibile. Le aree di intervento dell’associazione sono diverse: migrazioni, bambini e giovani, soprattutto in contesto di vulnerabilità, donne e questioni di genere, educazione alla pace, risoluzione dei conflitti, attivazione comunitaria ecc…
Gli obiettivi di CAFSO, nello specifico, sono:

  • promuovere i diritti umani attraverso “il pensiero globale e l’azione locale”;
  • facilitare la transizione responsabile dall’infanzia all’adolescenza fino all’età adulta;
  • rafforzare lo sviluppo locale puntando sui migranti e intervenendo sulla diaspora;
  • combattere le ingiustizie e promuovere la governance , la trasparenza e il senso di responsabilità.

Il volontario prenderà parte al progetto Youth Work Can Unite, che vede il coordinamento di 12 volontari in diverse associazioni nel mondo, da parte di ICYE. In questo caso, il volontario supporterà il lavoro dei Programme Officers e dei Training Officers di CAFSO, nei programmi di acquisizione delle competenze e nella distribuzione di generi di prima necessità nei campi profughi. A seconda delle necessità avrà anche l’opportunità di supportare il programma di Gender Rights.

Per maggiori informazioni consulta l’infopack.

Le attività che il volontario dovrà svolgere riguardano:

  • aiutare nell’organizzazione delle attività di igiene ambientale;
  • supportare i programmi di “skills acquisition”, prendendo parte alle attività laboratoriali e condividendo le proprie conoscenze;
  • supportare i laboratori sul tema della disparità di genere;
  • distribuire generi di primo soccorso nei campi profughi;
  • supportare le attività di amministrazione, informazione e reporting;
  • contribuire al programma con idee proprie.

Il volontario ideale dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • grande motivazione per il tema del progetto e per il lavoro all’interno di un’organizzazione umanitaria;
  • conoscenza sulla tematica della migrazione e dei diritti umani;
  • ottima conoscenza dell’inglese, sia scritta che orale (C1);
  • preferibile esperienza precedente all’estero;
  • forte senso di adattabilità e di gestione dello stress;
  • capacità di vivere in un contesto di forte disagio sociale e a contatto con persone in situazione di vulnerabilità;
  • disponibilità a vivere in una famiglia locale per tutti i mesi del progetto;
  • capacità di lavoro in team;
  • socievole e propositivo;
  • buone capacità organizzative.
Come per gli altri progetti di Volontariato Europeo, è previsto un rimborso per le spese di viaggio fino ad un massimale stabilito dalla Commissione europea. Vitto, alloggio, corso di lingua, formazione, tutoring, pocket money mensile e assicurazione sono coperti dall’organizzazione ospitante.
Per maggiori informazione e per candidarsi clicca qui! (FONTE)

Category: Estero, InformaGiovani, Mobilità, Volontariato

Comments are closed.