Agevolazioni per la neoimprenditoria giovanile e femminile

| 27 Aprile 2021

Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

Il Ministero dello sviluppo economico (MISE) ha definito i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione per la nuova imprenditorialità giovanile e femminile (D. Lgs. 185/2000) con propria circolare n. 117378 dell’8 aprile 2021.

La domanda può essere presentata a partire dal 19 maggio 2021 seguendo la procedura informatica disponibile sul sito del Soggetto gestore Invitalia.

La misura è volta a sostenere la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di contributi a fondo perduto (Decreto 4 dicembre 2020 del MISE pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 2021).

Le agevolazioni sono dirette a imprese:

  • costituite da non più di sessanta mesi alla data di presentazione della domanda;
  • di micro e piccola dimensione;
  • costituite in forma societaria;
  • in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne.

Le iniziative ammissibili devono prevedere programmi di investimento in settori quali il turismo, il commercio, i servizi e la produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli.

Maggiori informazioni

FONTE

Category: Italia, Lavoro

Comments are closed.