È uscito il nuovo bollettino della Casa per l’Europa!

| 28 Gennaio 2022

Informiamo i nostri utenti che è disponibile gratuitamente presso il nostro Ufficio la nuova edizione de “La Casa per l’Europa di Gemona Informa”.

Il numero contiene le ultime attività svolte dalla Casa per l’Europa, includendo: l’editoriale a cura del Presidente della Casa per l’Europa Ivo Del Negro, che fa una riflessione sulla Relazione per il Parlamento Nazionale che il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha elaborato riguardo allo stato di attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sull’utilizzo delle risorse del programma Next Generation EU. Il convegno su Dante e l’Europa, per indagare assieme agli studenti dell’ISIS Magrini-Marchetti di Gemona quale sia l’eredità che il Sommo Poeta ha lasciato ad oggi per tutti noi, specie se europei. Rivolto agli studenti dell’Università di Pordenone, il convegno La Next Generation European Union per la rinascita dell’Europa ha approfondito la natura di questo prezioso fondo dal valore di 750 miliardi di euro stanziato con il proposito di sostenere gli Stati membri colpiti dalla pandemia di COVID-19 verso il raggiungimento di un’Europa più verde, più digitale e più resiliente. Presso l’Università di Udine, invece, è stato approfondito il controverso tema della Brexit e le conseguenti ricadute sul Mercato Unico dell’Unione europea. Gli studenti dell’ISIS D’Aronco sono stati i protagonisti dell’interessante convegno dal titolo EUphoria for EUrope: studiare e lavorare nell’Unione Europea – Il diploma in tasca: cosa fare all’estero, in occasione del quale sono stati illustrati e approfonditi tutti i progetti e tutte le opportunità di cui proprio quei giovani ragazzi potrebbero approfittare per fare un’esperienza di studio o lavoro al di fuori dei confini italiani. Infine, l’immancabile convegno di “chiusura” dell’anno 2021, questa volta sul tema del Green New Deal: Una scelta coraggiosa dell’Unione europea contro i veti incrociati degli interessi nazionali, scelto con il proposito di far comprendere comprendere l’urgenza di apportare un cambiamento radicale al nostro modo di vivere, che parta dal piccolo della quotidianità di ciascuno e raggiunga i livelli più ampi e alti delle aziende, multinazionali, del nostro governo e di quelli di tutti i Paesi del mondo, affinché si possa salvaguardare ciò che è la casa di tutto e tutti: il pianeta Terra.

Per chi volesse, è possibile consultare la pubblicazione anche in formato digitale, cliccando qui.

Tags: ,

Category: Bollettino, Curiosità

Comments are closed.